Oleolito di Calendula

Innanzitutto vorrei spiegare che l’oleolito si ottiene dalla macerazione dei capolini dei fiori in olio vegetale, quindi non sono altro che dei macerati oleosi.calendula-officinalis-681340_640

La calendula è una pianta perenne, dal grande potere antinfiammatorio, antisettico, antibatterico e fungicida. I fiori di Calendula possono essere raccolti tutto l’anno, sono molto facili da coltivare e vengono utilizzati come remedio naturale per trattamenti interni ed esterni.

L’oleolito di calendula è un rimedio classico e molto conosciuto, grazie alle sue proprietà emollienti, lenitive, calmanti, antinfiammatorie e cicatrizzanti in caso di lesioni che fanno fatica a guarire. Può essere usato per curare infiammazioni cutanee, eritema solare, arrossamenti da pannolino, ragadi, varicose, emorroidi, punture d’insetto.

L’oleolito contiene la frazione resinosa ed essenziale dei fiori, oltre ad una parte della frazione flavonoidica, cioè dei pigmenti che donano il vivo colore arancione ai fiori. Queste due frazioni sono conosciute come quelle da cui derivano le proprietà antisettiche, cicatrizzanti ed antifiammatorie dell’oleolito.

 

Questo oleolito è un ottimo compagno delle mamme, visto che migliora notevolmente lo stato della pelle, lenisce e si prende cura della pelle sensibile del neonato e dei bimbi.
Se utilizzato preventivamente, aiuta ad evita la formazione delle ragadi al seno, ma può essere utilizzato anche successivamente per cicatrizzare quelle già presenti.
Immagine Principale: ALevanti
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...